News RSS



15. Il Mandarinetto

Concludere il pasto con un bicchierino di limoncello è un vero piacere, soprattutto se condiviso con gli amici… allora perché non stupirli con un’alternativa altrettanto fresca e profumata? Il liquore al mandarino, o mandarinetto, è un ottimo digestivo fatto in casa realizzato con le scorze di questi tipici agrumi invernali. Al contrario della crema di liquore, non prevede l’aggiunta di latte o panna ed è quindi caratterizzato da una maggiore gradazione alcolica oltre che da un bellissimo color arancione. Dopo qualche giorno di macerazione e un breve tempo di riposo in dispensa, il liquore al mandarino sarà pronto non solo per essere gustato in compagnia, ma anche per aromatizzare macedonie, biscotti o torte, magari preparate proprio con la polpa dei mandarini!   INGREDIENTI PER 2,6 LITRI...

Keep reading



14. I mandarini di Sorrento

È un agrume invernale, frutto della pianta Citrus nobilis nobili della famiglia delle Rutacee. È simile all'arancia, ma più piccolo e dolce. I mandarini sono di taglia media, globosi e depressi ai poli, con buccia sottile non aderente alla polpa. La loro polpa, di color arancione, è formata da un grande numero di spicchi succosi e aromatici ricchi di semi. La parte commestibile è circa l'80% del frutto.La buccia del mandarino grazie all'aroma del limonene è utilizzata per produrre liquori, sciroppi e profumi e oli essenziali. - L'olio essenziale di mandarino. Il limonene contenuto nell'olio essenziale aiuta a superare la depressione e la tristezza, gli aldeidi invece depurano il sangue e favoriscono la secrezione biliare, aiutando il corpo a purificarsi....

Keep reading



13. L'Arancello

Il liquore fatto con le bucce dell'arancia, l'Arancello, ha tutto il profumo del Mediterraneo. Molte sono le proprietà dell'arancia, ricca di vitamine C e A e anche in parte di vitamina B, aumenta la resistenza del corpo umano contro i vari agenti chimici, fisici e ambientali soprattutto d'inverno. Aumenta le difese immunitarie contro virus e batteri. Hanno un azione antiossidante sui radicali liberi e sono antistress. Per il fabbisogno giornaliero di vitamina C basta mangiare 2 o 3 arance al giorno, meglio a spicchi perché si conserva anche la parte bianca e la pellicina che sono fonte di fibre. L’Arancello Ingredienti: 1 l di alcool alimentare 650 gr di zucchero 5/6 arance non trattate 1 l di acqua Preparazione: Lavate...

Keep reading



12. Le arance di Sorrento

Come il limone, anche l'arancio è una coltivazione tradizionale della Penisola Sorrentina, risalente addirittura al 1300; allora costituiva una notevole fonte di reddito, poiché alimentava un'intensa corrente di esportazione diretta, via mare, ai principali mercati italiani ed europei, cosicché nei secoli la sua coltivazione si è ampliata e perfezionata. E come per i limoneti, anche gli aranceti sono protetti dal vento e dal freddo dai caratteristici pergolati che, ritardando la maturazione dei frutti, consentono di raccogliere il prodotto in primavera inoltrata. L'arancia di Sorrento è caratterizzata dalla buccia abbastanza spessa, dall'abbondanza di semi e di succo e dal calibro piuttosto elevato. Il succo di quest'arancia è consumato da secoli, come spremuta, presso i caratteristici chioschi degli acquafrescai napoletani.   Le...

Keep reading



11. Il Liquore di mirto

Il Liquore Il mirto? Molto più di un semplice liquore. Prodotto in Sardegna da tempi antichissimi e successivamente anche in Campania, il mirto è una vera e propria istituzione nella tradizione gastronomica della splendida regione insulare, tanto che dal 1998 è stato riconosciuto dal Ministero delle Politiche agricole come Pat, Prodotto Agroalimentare Tradizionale, grazie all’impulso di un’associazione di produttori nata qualche anno prima. Una ricetta semplice Il mirto, in realtà, è il nome della pianta la cui macerazione delle bacche si ottiene un liquore dal colore rosso intenso e alcolicità compresa tra i 28 e i 30 gradi. È prodotto aggiungendo solo zucchero o miele alle bacche macerate in alcool e viene consumato preferibilmente freddo. Rappresenta un ottimo fine pasto e in alcune pasticcerie sarde...

Keep reading